Ok Questo negozio utilizza i cookie e altre tecnologie in modo che possiamo migliorare la tua esperienza sul nostro sito. Informazioni

BOTANICA

Le radici sono fittonanti, fortemente ramificate. Il terreno esplorato dalle radici del mandorlo può essere 6-7 volte superiore a quello della chioma, ed è in grado di spingersi a notevole profondità soprattutto nei terreni sciolti. E’ una pianta che, con le vecchie varietà, arriva ad una altezza di 8-10 m, ma nei nuovi impianti l’altezza non supera i 3-4m. Il tronco è contorto, con corteccia nerastra. Le foglie sono caduche, oblungo-lanceolate, riconoscibili dal margine seghettato, con picciolo lungo quanto la lunghezza media della lamina.
Le gemme a fiore si trovano isolate o a gruppi di 2-3 su rami misti di un anno, oppure raggruppate in dardi a mazzetto.
I fiori sono di colore bianco oppure roseo, soprattutto nelle varietà amare. Hanno un peduncolo molto corto, dotati di 5 petali. L’androceo è formato da 20-40 stami, il gineceo da un ovario con 2 sacchi embrionali con 1 o 2 ovuli e 3-4 pistilli. 
Il mandorlo è la prima pianta a fiorire. Nel caso di inverni miti fiorisce già da metà gennaio per arrivare sino a metà marzo per gli inverni più rigidi e con cultivar a fioritura tardiva. L’impollinazione è prevalentemente entomofila, per questo sono importanti le condizioni ottimali per l’attività dei pronubi: di circa 14-15°C la temperatura e di 30-40 km/h la velocità del vento. 
Molte varietà sono auto incompatibili, specie quelle vecchie, per questo è importante prestare molta attenzione nella scelta delle cultivar nei nuovi impianti.
Il frutto è una drupa, di forma ovoidale e allungata, con esocarpo fibroso (mallo), il più delle volte ricoperto da una leggera peluria. Nelle mandorle che si consumano intere il mallo è molto carnoso e di colore verde, mentre le altre vengono raccolte quando questo è sottile e legnoso di colore marrone scuro. L’endocarpo ha invece un guscio legnoso, bucherellato, mentre la parte edule è all’interno ed è il seme, ricoperta da un epidermide rugosa di colore bruno rossiccio. A volte si possono trovare 2 semi anche se questa è da considerarsi una caratterista negativa delle cultivar.